Internet/ Clonano pagine facebook per rubare password, 2 indagati

Condividi

Inchiesta della Procura di Roma e della polizia postale

Roma, 14 set. (TMNews) – Alcune pagine web clone di facebook e una serie di computer utili per carpire password. Due giovani romeni, residenti nella provincia di Latina, sono stati indagati dalla procura di Roma per detenzione abusiva di codici di accesso a sistemi informatici o telematici per aver carpito illecitamente le credenziali di accesso ai profili del famoso social network.

I due, dopo una segnalazione arrivata al sito ‘commissariatodips.it’ relativa alla presenza sul web di una pagina clone di facebook, sono stati sottoposti a una perquisizione da parte della polizia postale e delle comunicazioni su delega del procuratore aggiunto Nello Rossi, coordinatore del ‘pool’ sulla criminalita’ informatica, e del pm Eugenio Albamonte.

In base alle prime verifiche gli utenti, dopo aver inserito le proprie credenziali sulla pagina clone di facebook, perdevano i crediti maturati nei giochi on line ospitati sul portale reale del social network. Perché nel frattempo i due romeni svuotavano i conti con un paio di click. Le verifiche dei magistrati e della polizia andranno avanti. Gli immigrati infatti potrebbero essere inseriti in una rete più vasta.

Nav