Telecom I.: Patuano, accordo con Fastweb facilita trattative con Cdp

MILANO (MF-DJ)–L’accordo sulle reti che Telecom I. ha siglato con Fastweb facilita le trattative con la Cdp.  Lo ha dichiarato l’a.d. di Telecom I., Marco Patuano, a margine di un evento di Expo 2015, precisando che “questo e’ un accordo che influisce positivamente sulle trattative con la Cassa Depositi e Prestiti perche’ fissa due punti importanti”.  “Il primo riguarda il fatto che tutto il lungo dibattito che c’e’ stato sulle architetture tecnologiche trova i due operatori infrastrutturati piu’ importanti del Paese concordi sul fatto che non bisogna assumere un atteggiamento dogmatico, ma bisogna andare secondo una logica che vede il Fiber to the cabinet come la soluzione piu’ estensiva sulla quale poi innescare delle isole a Fiber to the home in funzione della domanda che incontreremo nelle varie citta’”, ha continuato il top manager. “Il secondo punto e’ che c’e’ stato anche un dibattito se una soluzione FTTC fosse piu’ o meno pro-competitiva. E l’aver fatto un accordo in cui co-investiamo e’ la chiara dimostrazione che questa e’ una soluzione che favorisce la competizione. Peraltro, non e’ un accordo chiuso, non e’ un accordo esclusivo, e se altri volessero aggiungersi saranno i benvenuti”.  A chi gli chiedeva poi se ci fossero delle trattative formali con la Cdp per lo sviluppo delle reti Ngn, Patuano ha risposto che “c’e’ un dialogo che prosegue ordinatamente, come devono essere portati avanti i dialoghi”.  A chi gli domandava se la Cdp propendesse per il Fiber to the home, il numero uno di Telecom I. ha sottolineato che “non ho mai sentito propendere la Cassa per una soluzione univoca. Abbiamo sempre detto che bisogna portare la fibra giusta nel posto giusto”.  Riferendosi poi alla possibilita’ di uno spin-off della rete, il top manager ha detto che “e’ una trattativa ampia, completa, complessa che riguarda le strutture di accesso fisso che sono un insieme molto ampio di componenti di rete. La possibilita’ di raggiungere una societarizzazione e’ certamente una delle possibilita’ a cui si guarda con interesse da parte di entrambi”.  Sulle tempistiche per la realizzazione di questo accordo con la Cdp Patuano non si e’ sbilanciato. “Non facciamo previsioni perche’ e’ un processo ordinato e deve essere portato avanti ordinatamente”. Infine, Patuano ha spiegato che non e’ stato nominato nessun advisor

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci