FILM ANTI ISLAM: PRODUTTORE, NESSUN RIMORSO

Condividi

(ANSA-AFP) – AMMAN, 14 SET – “No, non me ne pento. Sono addolorato per la morte dell’ambasciatore Usa, ma non mi pento di averlo fatto”. Così il sedicente produttore del film anti-islam ha commentato l’ondata di proteste scatenate dalla pellicola in molti paesi musulmani e che in Libia hanno provocato la morte dell’ambasciatore Usa e di altri tre funzionari. L’uomo ha detto alla radio americana in arabo di chiamarsi Nakoula Basseley Nakoula e di essere un copto di 55 anni che vive in California. (ANSA-AFP)