FACEBOOK: RITORNO WINKLEVOSS, SOCIAL NETWORK PROFESSIONISTI

(ANSA) – NEW YORK, 17 SET – I gemelli Cameron e Tyler Winklevoss tornano. Gli ex compagni di classe di Mark Zuckerberg che hanno rivendicato in tribunale la paternità  di Facebook scommettono su un nuovo social network dedicato a investitori professionali. E lo fanno con i 65 milioni di dollari ricevuti con il patteggiamento nella battaglia legale contro Zuckerberg. Lo afferma il Wall Street Journal. I gemelli Winklevoss hanno investito 1 milione di dollari in SumZero, il social network fondato da Divya Narendra, alleato con loro nella battaglia contro Facebook, e un altro alunno di harvard, Aalap Mahadevia. “La banda è tornata insieme”, mette in evidenza Tyler Winklevoss con il Wall Street Journal. SumZero ha delle cose in comune con le prime versioni di Facebook: Narendra infatti ritiene che uno dei requisiti chiave di un’idea di successo sia l’esclusività . Al sito gli investitori possono diventare membri solo se sono nel ‘Buy Side’, ovvero se appartengono a hedge fund, fondi comuni o società  di private equity. Il sito ha quattro anni e conta su 7.500 membri con Narendra che rivede personalmente le applicazioni per iscriversi, bocciandone il 75%. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)