LIBANO: GIORNALISTA TIME ARRESTATO,ACCUSATO DI TRAFFICO ARMI

ERA STATO SEQUESTRATO DA UOMINI DI HEZBOLLAH A BEIRUT SUD

(ANSA) – BEIRUT, 19 SET – E’ accusato di traffico di armi il collaboratore del Time e giornalista libano-palestinese Rami Aysha, sequestrato il 30 agosto nella periferia sud di Beirut da uomini armati di Hezbollah e poi consegnato alla polizia militare. Lo si apprende stamani dal quotidiano libanese an Nahar che cita un comunicato della procura militare di Beirut. Aysha è da qualche giorno in carcere nella prigione di Qubbe, a Tripoli, rinchiuso in una cella con circa 60 criminali comuni, fa sapere il suo avvocato citato dal sito online della rivista americana, che ha denunciato il maltrattamento e il fermo fino a ieri ingiustificato del suo collaboratore. Secondo al Manar, la tv del movimento sciita libanese, al momento del sequestro Aysha si trovava in un’auto assieme a un sottufficiale dell’esercito libanese e a un altro giovane identificato come il cugino del militare. Secondo il Time, Aysha stava conducendo un’inchiesta nella tradizionale roccaforte di Hezbollah, che accusa invece i tre uomini di “contrabbandare armi in Siria”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo