La7: Proto, e’ in vendita solo per amici degli amici

MILANO (MF-DJ)–“Negli scorsi mesi abbiamo mostrato il nostro interesse verso La7 dando la piena disponibilita’ a fornire tutte le garanzie ed informazioni del caso e abbiamo trovato la strada sbarrata. Ieri abbiamo riformulato una offerta di 200 mln di euro al buio, visto che non e’ possibile avere tutti i dati dell’ emittente televisiva e attendiamo con ansia una risposta”.

Con queste parole Alessandro Proto, ceo di Proto Organization, interviene, attraverso una nota, sull’interesse della societa’ verso La7. “L’impressione e’ che questa sia la solita vicenda all’italiana dove per poter acquistare qualcosa di potenzialmente strategico bisogna essere “amico” di qualcuno. Le manfrine di questi giorni fanno solo pensare che La7 sara’ ceduta ad uno di questi amici: il fatto stesso che non vengano forniti tutti i documenti necessari ad una valutazione la dice lunga sul ruolo dell’advisor che sta curando la vendita. Anche le voci fatte circolare in questi giorni sembrano fatte apposta per depistare una decisione in realta’ gia’ presa. Non e’ quindi cosi’ difficile perche’ non si riescano a portare in Italia capitali stranieri”

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi