EDITORIA: A NAPOLI IL XIV CONGRESSO MONDIALE STAMPA RUSSA

AL VIA 23/9.PER PRIMA VOLTA IN ITALIA. 250 OPERATORI DA 83 PAESI

(ANSA) – NAPOLI, 21 SET – Giornalisti russi che lavorano in tutto il mondo si ritroveranno a Napoli dal 23 al 27 settembre per il XIV Congresso mondiale della Stampa Russa. La manifestazione è organizzata dall’Istituto di Cultura Lermontov su delega della World Association Russian Press in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti della Campania ed è sostenuta dalla Regione Campania, dal Comune e dalla Provincia di Napoli. Al Congresso parteciperanno 250 fra giornalisti, corrispondenti e operatori russi della comunicazione provenienti da 83 Paesi. Attesi, inoltre, il presidente della Duma Sergej Naryshkin, la vice-presidente della Knesset Lia Shemtov, l’ex portavoce di Gorbacev, Presidente della World Association Russian Press, Vitaly Ignatenko. Il Congresso si svolge per la prima volta in Italia e, come è stato spiegato, è stata scelta Napoli per “la sua grande cultura , per il forte legame tra la Russia e la città , ma anche in una prospettiva di sviluppo economico e crescita di tutto il Mezzogiorno”. “Napoli – ha spiegato Carmine Zaccaria, presidente dell’ente organizzatore – può rappresentare la città  da cui tutto il Meridione d’Italia può ripartire e, inoltre, i russi amano molto le isole di Capri e Ischia”. Il Congresso, infatti, toccherà  anche l’isola di Capri e proporrà  ai rappresentanti della stampa russa l’isola di Procida dove sono in programma diversi appuntamenti per far conoscere la storia e la bellezza della minore delle isole del Golfo. Due i temi principali che i giornalisti russi affronteranno durante il Congresso: la situazione della stampa russofona all’estero, le problematiche delle comunità  russe; come i nuovi media e le tecnologie possono aiutare e mutare il futuro della stampa e, in particolare, quello della carta stampata. Diverso, infatti, come spiegato da Alexander Kleine, vice direttore della Itar-Tass il rapporto che la stampa russa ha con i social network e i “classici” motori di ricerca. “Noi russi – ha detto Kleine – non utilizziamo quanto in Italia social come Facebook o motori di ricerca come Google, ma lavoriamo prevalentemente con reti russe”. Alla presentazione del Congresso hanno inoltre partecipato per la Regione Campania Ernesto Caccavale responsabile della comunicazione istituzionale del presidente Caldoro, per il Comune di Napoli l’assessore Marco Esposito e per la Provincia l’assessore Giovanna Del Giudice che hanno sottolineato “la stretta collaborazione istituzionale” e l’importanza di stringere rapporti con grandi Paesi “per promuovere lo sviluppo e far conoscere le opportunità  d’investimento che Napoli e la Campania offrono”. Tra gli appuntamenti culturali, il 24 settembre al Teatro San Carlo un concerto di musiche barocche napoletane. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo