Il business delle passioni

Puntando su un sistema che ha al centro ‘La Gazzetta dello Sport’, Rcs valorizza le attività  extraeditoriali. E produce utili.
“I giornali sportivi non devono soltanto fornire le notizie, commentare il progresso, registrare il successo, no, essi devono predire, correre l’alea stessa di tutte le cose di questo fine di secolo, devono arrivare. Arriveremo? Modestamente osiamo sperarlo, a ogni modo non sarà  certo da parte nostra che finiranno volontà  e tenacia di propositi”. È il 9 aprile 1896, mancano tre giorni all’apertura delle prime Olimpiadi moderne, e sulla carta allora verde del primo numero della Gazzetta dello Sport l’editoriale evidenzia le ambizioni di una testata che non si è mai limitata a fare la cronaca degli eventi ma, applicando con largo anticipo le strategie attualmente più applicate dai maggiori gruppi editoriali internazionali, li ha creati – come 103 anni di organizzazione del Giro ciclistico d’Italia lo dimostrano – facendo crescere intorno a sé una vasta comunità  unita dalle passioni che solo lo sport può suscitare.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 431 – settembre 2012

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale