INTIMIDAZIONE A GIORNALISTA ‘QUOTIDIANO DELLA CALABRIA’

SFONDATO VETRO AUTO E RUBATI COMPUTER E DOCUMENTI

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 24 SET – Intimidazione a Reggio Calabria ai danni del caposervizio del Quotidiano della Calabria Michele Inserra. Ignoti hanno sfondato il vetro dell’automobile del giornalista ed hanno portato via una borsa in cui erano custoditi un computer e documenti su un’inchiesta che il giornalista sta conducendo, secondo quanto ha riferito Inserra, su ‘ndrangheta e area grigia. Il parabrezza della vettura (una Opel Vectra) e’ stato anche lesionato con una spranga. L’automobile era parcheggiata sotto l’abitazione del giornalista, nel centro cittadino. Inserra ha denunciato l’episodio ai carabinieri. E’ la terza intimidazione che viene compiuta ai danni di Inserra. L’ultima risale al 27 luglio scorso, quando al giornalista fu inviata una lettera di minacce. “Mi trovo di fronte ad una situazione – ha detto Inserra – particolarmente delicata e allarmante. Quest’ultima intimidazione, tra l’altro, cade in un momento in cui la tensione in città  è abbastanza alta per vari motivi”. “Confido – ha aggiunto Inserra – nel lavoro delle forze dell’ordine e della magistratura perché si faccia luce su quanto sta accadendo e per consentire il libero esercizio dell’attività  giornalistica a Reggio Calabria”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari