TLC: PROVE PER NFC A MILANO, SUMMIT CON SPERIMENTAZIONI DAL 23/10

(AGI) – Milano, 24 set. – Una sperimentazione che vale la prova, ovvero il tentativo di convincere della forza del mezzo facendolo toccare con mano. Tre giorni a disposizione, dal 23 al 25 ottobre, quando Milano ospitera’ il ‘NFC e Mobile Money Summit, organizzato dalla GSMA, con il supporto tecnologico di Telecom Italia. In quell’occasione, il capoluogo lombardo diventera’ la prima ‘Smart City’ italiana ad adottare la NFC, con conseguenti servizi basati su questo tipo di tecnologia che permette di effettuare transazioni elettroniche attraverso il telefono cellulare.  In particolare, dal 23 al 25 ottobre i partecipanti al summit riceveranno un cellulare e una SIM abilitati all’NFC con cui potranno, per esempio, sperimentare il ‘biglietto virtuale’ utilizzando i mezzi pubblici, pagare corse di taxi o effettuare acquisti in esercizi commerciali dotati di POS NFC, interagire con smart poster pubblicitari, acquisire informazioni su beni artistici e architettonici sempre tramite NFC. L’elemento distintivo del progetto sviluppato dalla GSMA risiede nelle garanzie di sicurezza e privacy garantite dall’uso della SIM per gestire le credenziali dei servizi (in particolare per il pagamento con carta di credito) e nella comodita’ di passare da un telefono ad un altro semplicemente trasferendo la SIM e portandosi dietro tutti i servizi utilizzati. “L’NFC e Mobile Money Summit – ha spiegato dichiara Franco Bernabe’, presidente di GSMA e di Telecom Italia – e’ un’occasione importante per accelerare la diffusione a Milano di questa nuova tecnologia che e’ destinata a modificare radicalmente le transazioni elettroniche e piu’ in generale la relazione tra gli individui, gli oggetti, e in genere il contesto che ci circonda”. “Noi forniamo una piattaforma alla quale tutti possono appoggiarsi – ha aggiunto Bernabe’ – il problema al momento sono i lettori perche’ dal punto di vista sim, come Telecom faremo in modo che la maggior parte delle nuove emesse siano abilitate e, una volta che c’e’ anche il telefono abilitato NFC, il tutto e’ perfettamente funzionante dal punto di vista del portatore. Sono i negozi che devono dotarsi di lettori”. Al progetto, non ha comunque aderito la Apple, il cui ultimo Iphone 5 non supporta la tecnologia. “Sono orgoglioso che Milano ospiti il Summit dedicato alla tecnologia NFC – ha detto il sindaco, Giuliano Pisapia -. Lo sviluppo che riguarda il programma dell’Agenda digitale sta compiendo passi enormi, la rete wi-fi a oggi copre 245 luoghi diffusi della citta’ che diventeranno 400 entro la prossima estate sull’intero territorio cittadino. L’NFC quindi rappresenta uno strumento della Milano del prossimo futuro, fino alla straordinaria occasione di Expo 2015”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci