RAI: TARANTOLA, NEGLI ANNI I CITTADINI-UTENTI HANNO PERSO FIDUCIA

(AGI) – Roma, 26 set. – “Negli ultimi anni e’ caduto il rapporto di fiducia tra i cittadini-utenti e la Rai, rapporto che e’ la ragione d’essere di ogni servizio pubblico”. Esordisce con un atto d’accusa ma anche con un’ammissione indiretta di colpa il neopresidente della Rai Anna Maria Tarantola, davanti alla commissione di vigilanza, nell’audizione che la vede impegnata insieme al direttore generale Luigi Gubitosi. Il presidente della Rai ha sottolineato che il rapporto di fiducia era solido negli anni precedenti, negli anni ’60-’70-’80, anche ’90, pero’ poi e’ venuto a mancare. “Il rapporto di fiducia quando esiste fa venir voglia di seguire la Rai nelle sue diverse espressioni”. E qui il presidente ha rilevato che l’azienda di Viale Mazzini non si e’ adeguata, e’ rimasta al vecchio linguaggio, a quando il web non c’era. “La Rai oggi e’ un’altra cosa, ha impatti notevolissimi sui prodotti che deve offrire, sulla sua efficienza interna e occorre ragionare”. Nel dirsi lusingata del compito assegnatole con la nomina a presidente, Anna Maria Tarantola ha precisato di non essere “una bancaria ne’ una banchiera”, ed e’ sua intenzione insieme al cda e al direttore generale impostare il proprio rapporto con la vigilanza “alla massima trasparenza e collaborazione. E rispondendo al presidente della vigilanza Sergio Zavoli, che in avvio di lavori si era chiesto se esista ancora un servizio pubblico e ci sia una ragione per la sua esistenza, Tarantola ha detto: “Si’, esiste ancora, c’e’ spazio, ma la Rai deve orientarsi all’oggi nelle sue tre funzioni chiave: intrattenimento, informazione, educazione fatta bene. Lo sappiamo bene questo, anche perche’ le risorse derivano dal canone. Occorre pero’ essere una buona azienda, efficace. I due poli chiave sono un buon prodotto e un’azienda molto efficiente”

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi