SKY: ASCOLTI ANCORA AL TOP PER ‘X FACTOR’

(AGI) – Roma, 28 set. – Il programma ‘X Factor’ si migliora ancora.  Ieri la  seconda tornata di audizioni del talent show musicale piu’ seguito dalla tv, in onda su Sky Uno, che ha coinvolto Roma e Bari per scovare i nuovi talenti della musica italiana, e’ stata vista da 537.730 spettatori medi complessivi e 968.015 contatti unici con un indice di fedelta’ pari al 56%. Il dato risulta in crescita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno sia nell’ascolto medio che nella permanenza degli spettatori davanti al video. Un successo che si aggiunge a quello registrato dall’esordio della nuova edizione, visto nei 7 giorni da 1.052.232 spettatori medi, cioe’ il 14% in piu’ rispetto all’ascolto cumulato della prima puntata dello scorso anno (923.157 spettatori medi). Un dato che arriva ad oltre 1 milione e 600mila se si aggiungono gli spettatori del canale Cielo, visibile sul digitale terrestre. Grande successo di ‘X Factor’ anche sui social media per l’edizione piu’ interattiva mai realizzata: l’hashtag #XF6 e’ rimasto tra i “trending topic” per l’intera durata del programma, raggiungendo le prime posizioni.  Tra i migliori anche 4 topic dedicati ai concorrenti protagonisti delle audizioni, che hanno reso ‘X Factor’ il programma con il maggior numero di conversazioni aperte. (AGI) Vic

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi