SCIENZA: CREATO BI-FI, INTERNET BIO CHE INVIA MESSAGGI GENETICI

(AGI) – Washington, 28 set. – I ricercatori Monica Ortiz e Drew Endy, bioingegneri alla Stanford University, hanno creato quello che potrebbe essere definito il “bi-fi”, l’internet biologico. Utilizzando un virus, i due scienziati hanno dato vita a un meccanismo biologico che invia messaggi genetici da cellula a cellula. Questo e’ il risultato di uno studio i cui risultati sono stati descritti sulla rivista Journal of Biological Engineering. Il nuovo sistema aumenta potenzialmente la complessita’ e l’ammontare di dati che possono essere comunicati tra cellule e offre maggiori possibilita’ di controllo delle funzioni biologiche cellulari. Il virus in questione e’ l’M13 e funziona come un contenitore di messaggi genetici, si riproduce nella cellula ospite, importando filamenti di Dna che i bioingegneri possono controllare, avvolgendoli uno per uno e incapsulandoli in proteine prodotte dal virus che successivamente infetta altre cellule. Il sistema e’ sostanzialmente un canale di comunicazione che funziona come una connessione wireless che permette alle cellule di inviare e ricevere messaggi. (AGI) Red/Eli

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)