TV: FICTIONFEST,AVATI PRESIEDE GIURIA FICTION ITALIANA EDITA

(ANSA) – ROMA, 30 SET – Pupi Avati guiderà  la giuria del RomaFictionFest, al via oggi, per la sezione Fiction Italiana Edita 2012. Insieme al regista, a giudicare i prodotti di fiction commissionati o prodotti da o per la tv, realizzati da produzioni italiane o in coproduzione con l’Italia e già  trasmessi dai principali broadcaster italiani, saranno la giornalista Laura Delli Colli, il compositore e direttore artistico Alessio Vlad e la produttrice Grazia Volpi. La premiazione del Concorso Fiction Italiana Edita si terrà  venerdì 5 ottobre. Domani nello spazio dedicato alla fiction italiana appuntamento con Giuseppe Fiorello, che presenterà  la fiction di prossima uscita ‘Modugno’ che andrà  in onda su Rai1. Per la sezione dedicata alla fiction del passato, ‘RAIcordi. Ritratti di quattro grandi dello spettacolo’, sempre domani l’incontro con Giorgio Albertazzi. In serata l’anteprima de ‘I Cesaroni 5’ (in onda su Canale 5). Grande attesa per gli appuntamenti di domani della Bbc Worldwide che presenterà  i suoi prodotti di punta: ‘Ripper Street’, la serie che fa rivivere sul piccolo schermo Jack lo Squartatore, alla presenza del protagonista Matthew Macfadyen, e ‘Great Expectations’, una rivisitazione dell’omonimo romanzo di Charles Dickens per la regia di Brian Kirk, con Gillian Anderson, che riceverà  anche il RomaFictionFest Excellence Award. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi