INTERNET: PARTITA PRIMA SIMULAZIONE CYBERATTACCO IN TUTTA UE

ESERCITAZIONE COINVOLGE BANCHE, TLC, AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

(ANSA) – BRUXELLES, 4 OTT – E’ partita stamattina la prima simulazione di un cyberattacco a scala europea, che vede la partecipazione di banche, imprese di telecomunicazioni, fornitori di servizi internet, amministrazioni nazionali e locali. L’esercitazione, che proseguirà  tutto il giorno, prevede che i circa 400 esperti coinvolti in tutta l’Ue affrontino oltre 1.200 incidenti informatici nell’ambito di un attacco distribuito di negazione del servizio (DDoS). L’obiettivo è verificare il livello di risposte in caso di attacco contro i siti web pubblici e i sistemi informatici delle banche europee. “E’ la prima volta” che questa esercitazione viene fatta, ha spiegato la commissaria Ue all’agenda digitale Neelie Kroes, sottolineando che la collaborazione tra i diversi attori è “indispensabile”, visto “l’aumento della portata e della sofisticazione dei cyberattacchi”. Nel solo 2011, questi sono aumentati del 36%, mentre tra il 2007 e il 2010 le imprese che hanno notificato incidenti con impatto finanziario sono quadruplicate (dal 5 al 20%). L’Agenzia Ue per la sicurezza delle reti (Enisa) pubblicherà  entro fine anno i risultati.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)