EDITORIA: MONACI, AUSPICO CHE GIORNALE TOSCANA TORNI IN EDICOLA

(AGI) – Firenze, 17 ott. – – “Piena solidarieta’ a giornalisti e lavoratori del ‘Giornale della Toscana’”. Cosi’ il presidente del Consiglio regionale, Alberto Monaci, commenta la notizia dell’interruzione della pubblicazione del ‘Giornale della Toscana’. “Auspico che quanto prima la testata possa tornare in edicola, con la salvaguardia dei posti di lavoro in queste ore a rischio”, prosegue Monaci. Per il presidente dell’assemblea legislativa, “la mancanza nelle edicole del Giornale della Toscana e’ un danno significativo al pluralismo dell’informazione regionale, ed un ulteriore segnale di impoverimento dell’offerta informativa ai cittadini, gia’ colpita da altre vicende sulle quali il Consiglio regionale e’ intervenuto con auspici ed atti di indirizzo”. “Personalmente ritengo – conclude Monaci – che soprattutto a livello governativo sia doveroso riaprire una riflessone sulle politiche a sostegno dell’editoria: pur nella consapevolezza delle attuali difficolta’ dei bilanci pubblici, questo paese non puo’ permettersi di sacrificare il pluralismo dell’informazione e il diritto del cittadino ad essere informato in nome del rigore dei conti e delle spending review”.(AGI) Red/Mav

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo