GOOGLE SFIDA MICROSOFT PHONE 8 CON ‘ANDROID PARTY’

IL 29 OTTOBRE EVENTO ‘BIG G’ PRECEDE DI POCO QUELLO DI REDMOND

(ANSA) – ROMA, 18 OTT – Il 29 ottobre, proprio il giorno in cui Microsoft svelerà  al pubblico il suo sistema operativo Windows Phone 8, dall’altra parte degli Usa Google risponderà  con un ‘Android party’. La notizia circola su diversi siti specializzati, secondo cui stanno già  arrivando gli inviti per l’evento di ‘big G’, il cui programma è ancora sconosciuto ma che probabilmente presenterà  i nuovi smartphone Nexus 4 e “qualche sorpresa”. Nell’invito, che ha come testo solo la frase ‘The Playground is Open’ sullo sfondo della skyline di New York, sede dell’evento, si specifica che la festa sarà  al Basketball center della Grande Mela, e verrà  trasmesso in diretta streaming su Youtube. Nessun accenno al programma, anche se gli esperti si attendono un aggiornamento del sistema operativo e probabilmente la presentazione dell’ultima versione dei telefonini della serie Nexus. L’Android Party si terrà  alle 9 del mattino ora di New York, le 15 in Italia, e precederà  quindi l’evento Microsoft, previsto alle 10 del mattino a San Francisco, quando da noi saranno le 19.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)