DIFFAMAZIONE: POLILLO (AIE), DDL PERICOLOSO E INGIUSTO PER EDITORI LIBRI

‘SONO PROVVEDIMENTI CHE NASCONO SULL’ONDA DELL’EMOZIONE E SI FA DI TUTTA L’ERBA UN FASCIO’

Adnkronos, 26 ottobre 2012 – Il ddl sulla diffamazione e’ “pericoloso e ingiusto” per gli editori dei libri. Lo afferma il presidente dell’Aie, Associazione Italiana Editori, Marco Polillo, ospite oggi, in diretta dalle ore 15,00, dello spazio ‘Dibattiti Adnkronos’.
> Secondo Polillo, “i danni di questo tipo di provvedimenti sono tanti. Sono decreti concepiti sull’onda dell’emozione e si fa di tuttal’erba un fascio. Un conto -sottolinea il presidente dell’Aie- e’ la diffamazione fatta per certi intenti di violenza verbale, un conto sono invece quelle notizie che nonostante l’accuratezza delle indaginie delle ricerche, possono rivelarsi errate, ma che sono notizie che lasciano un po’ il tempo che trovano”. “Il fatto di chiedere le rettifiche e porre paletti estremamenterigidi, dare per scontato che la veridicita’ sia nelle parole di chi e’ diffamato e di conseguenza provvedere a tutta una serie di incombenze, e’ estremamente costoso -conclude Polillo- estremamente pericoloso ed estremamente ingiusto”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo