Giornalisti: almeno 119 le vittime nel 2012. Siria paese piu’ a rischio

(ASCA-AFP) – Vienna, 22 nov – Almeno 119 giornalisti sono rimasti uccisi nel 2012 mentre svolgevano il proprio lavoro, e in particolare gran parte dei reporter hanno perso la vita seguendo le rivolte antigovernative in Siria. Lo stima l’International Press Institute, secondo cui il bilancio rappresenta un record dal 1997. Nel 2011 erano stati 102 i giornalisti che avevano perso la vita nell’esercizio della loro professione. Secondo il rapporto dell’istituto sono la Siria, la Somalia, il Messico, il Pakistan e le Filippine i Paesi piu’ a rischio per i reporter.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo