Google: Tesoro, deve pagare 96 mln al fisco italiano

ROMA (MF-DJ)–Nel quinquennio 2002-2006, Google non ha dichiarato reddito imponibile per oltre 240 milioni di euro, che sono pari a 96 milioni di euro di Iva da versare all’Erario. Queste le risultanze, secondo quanto riferisce il Ministero dell’Economia in risposta ad un’interrogazione di un deputato del Pd in Commissione Finanze della Camera, della verifica fiscale avviata nel 2007 dal Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza; le Fiamme Gialle hanno poi avviato una verifica fiscale “extraprogramma” nei confronti di Google Italy srl “finalizzata al riscontro del corretto adempimento degli obblighi fiscali”.
La questione non riguarda solo Google, ma i gruppi multinazionali operanti nel settore hi-tech. Il Tesoro spiega che “l’Agenzia delle Entrate sta procedendo, in base ad un primo screening delle risultanze dell’attivita’ di tutoraggio dei grandi contribuenti, a una selezione di posizioni che possano dare luogo ad una mirata attivita’ di controllo fiscale nei confronti dei gruppi multinazionali attivi nel settore dell’elettronica e dell’e-commerce e le cui strategie fiscali sono oggetto di attenzione da parte dell’opinione pubblica italiana ed internazionale”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)