Diffamazione/ Sallusti: Napolitano ha chiesto di evitarmi carcere

Roma, 29 nov. (TMNews) – “Mi risulta che Bruti Liberati abbia ricevuto forti pressioni e indicazioni dal presidente Napolitano e dal ministro Severino di evitare a qualsiasi costo di mandarmi in carcere perché sarebbe un’immagine che l’Italia non potrebbe sostenere in campo internazionale”. Lo ha detto Alessandro Sallusti, direttore del ‘Giornale’, a La Zanzara su Radio24.
“Ma questa storia – ha aggiunto – non finirà  in casa Sallusti o Santanchè, come dicono. Ve lo assicuro, vedrete, non hanno fatto i conti con me. Ci sono altre possibilità . Vado in carcere? Non vedo perché dovrei avere un trattamento diverso dagli altri carcerati, Bruti Liberati non ce la farà  a farmi diventare un privilegiato”. Il capo della Procura di Milano, ha detto ancora Sallusti, “è un paravento, più che un salvatore, e adesso è un mio avversario perchè mi mette in una condizione di debolezza per poter salvare i miei carnefici. Se dicesse in una conferenza stampa che la sentenza è una porcheria, un minuto dopo chiederei a quale servizio sociale essere associato”.
Sulla possibilità  di finire in carcere Sallusti ha precisato: “Ho una paura blu di andare in galera ma ne ho molta di più che possano fermare mio figlio e dirgli che suo padre è un delinquente abituale e che fa parte di una casta. Meglio il carcere che passare per un privilegiato”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari