RCS: DOMANI ASSEMBLEA GIORNALISTI, IMPIEGATI E TECNICI

(ANSA) – MILANO, 4 DIC – I giornalisti dei Periodici di Rcs Mediagroup, dopo lo sciopero del 12 novembre scorso, hanno convocato domani un’assemblea generale congiunta con gli impiegati e i tecnici dell’intera divisione, della pubblicità , degli enti centrali e di Rcs Libri. E’ la prima volta che i dipendenti del sito di via Rizzoli a Milano, spiega il Cdr, si riuniscono insieme in assemblea. Si tratta, viene spiegato, di un’iniziativa unitaria “per rilanciare con forza la richiesta all’amministratore delegato Pietro Scott Jovane e agli azionisti tutti di un piano industriale che parta dallo sviluppo delle attività  editoriali e faccia leva sull’enorme patrimonio di professionalità  e competenze di cui dispone”. Secondo i rappresentanti dei giornalisti della Periodici “é arrivato il momento di chiamare l’azienda e gli azionisti alla responsabilità  del ruolo che ricoprono nel panorama editoriale. Non è più il tempo di ristrutturazioni senza futuro – afferma il Cdr -. Serve discontinuità  con il passato, puntando su progetti realmente innovativi, nella certezza che la diversificazione di un’offerta editoriale di qualità  sia ancora un elemento strategico in grado di generare valore per l’impresa”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo