TLC: SMARTPHONE E’ BORSA MARY POPPINS PER QUASI META’ UTENTI

SAMSUNG-EURISKO, PER ITALIANI TELEFONO SEMPRE PIU’ ‘TUTTOFARE’

(ANSA) – ROMA, 11 DIC – Sempre meno ‘telefono’ e sempre più risorsa ‘tuttofare’, insomma una sorta di borsa di Mary Poppins sempre a portata di mano: è così che gli italiani considerano gli smartphone, i telefoni ‘intelligenti’, secondo una ricerca diffusa oggi dall’Osservatorio Samsung-Eurisko. Dall’indagine emerge che il 73% degli intervistati considera il telefonino di nuova generazione un oggetto multifunzionale, un’evoluzione tascabile del computer. Solo un possessore su quattro lo ritiene un semplice miglioramento del cellulare vecchio stampo, mentre sulla scia del motto “therés an app for everything” per quasi la metà  del campione (41%) lo smartphone é in grado di risolvere ogni tipo di problema. Il paragone è quello con la celebre borsa da cui Mary Poppins tirava fuori l’impensabile davanti agli occhi stupiti di Michael e Jane. Secondo il rapporto un italiano su quattro utilizza lo smartphone per documentare la realtà  e per la metà  si tratta di uno strumento di condivisione con amici e familiari. La maggior parte degli utenti ne sfrutta le funzioni soprattutto a casa, ma guai a separarsene quando si esce: per il 60% degli intervistati è addirittura “impensabile” uscire senza. Al top delle attività  preferite ci sono l’accesso a internet (86%), l’intrattenimento multimediale (84%) e l’interazione sociale via chat, messaggi e social network (70%). Al quarto posto il download di contenuti e applicazioni (63%) e al quinto la lettura di libri o giornali (33%). Nessuna differenza di genere sull’utilizzo, rilevano gli analisti, mentre diverso è il modo di usare il telefonino ‘smart’ in base all’età : i giovanissimi fino a 24 anni ne utilizzano in primis le funzioni sociali e di personalizzazione, per gli over 30 prevalgono i servizi organizzativi, mentre gli over 40 ne fanno soprattutto uno strumento di lavoro. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)