da direttore di ‘Tu Style’ a direttore di ‘Gioia’

Occhio al compleanno, viene da dire, perché ci ritroviamo per la seconda volta a distanza di dodici mesi a scrivere della nomina a direttore di Maria Elena Viola nel giorno del suo anniversario: l’anno scorso, il 17 ottobre, veniva catapultata da un secondo all’altro sulla poltrona di direttore di Tu Style dopo le dimissioni a sorpresa di Marisa Deimichei, che lasciava la Mondadori per fare il nuovo settimanale femminile di Cairo, F; quest’anno il 17 ottobre ha firmato per la direzione di Gioia dopo una breve trattativa senza troppe incertezze.
A Segrate il nuovo capo dei periodici, Ernesto Mauri, è arrivato a frittata fatta e ancora gli girano quando pensa che l’hanno lasciata andare via senza un bah; alla Hearst Italia l’amministratore delegato, Giacomo Moletto, se la gode perché la selezione per sostituire Raffaela Carretta a Gioia non è stata facile, ma con Viola l’intesa è stata rapida.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 434 – Dicembre 2012

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cambio ai vertici dell’affiliata italiana di Philip Morris. Nominati Eleonora Santi, Gianluca Iannelli e Mirko Vaccaro

Cambio ai vertici dell’affiliata italiana di Philip Morris. Nominati Eleonora Santi, Gianluca Iannelli e Mirko Vaccaro

Malagò (Coni) sulla riapertura degli stadi: speriamo novità in settimana, ma così è difficile fare marketing e sinergia commerciale

Malagò (Coni) sulla riapertura degli stadi: speriamo novità in settimana, ma così è difficile fare marketing e sinergia commerciale

Il sogno del Festival della Mente nell’anno della pandemia, fra numeri e futuro

Il sogno del Festival della Mente nell’anno della pandemia, fra numeri e futuro