EDITORIA: NO ASSEMBLEA RADIOCOR A AUMENTO SOLIDARIETA’ A 35%

Condividi

RESPINTO ANCHE IL PIANO EDITORIALE PRESENTATO DAL DIRETTORE

(ANSA) – ROMA, 31 GEN – L’assemblea de Il Sole 24 Ore Radiocor ha respinto all’unanimità  “la richiesta dell’azienda di aumentare la solidarietà  al 35% rispetto al livello attuale che la prevede fino a un massimo del 9%”, ritenendo “non percorribile il relativo piano editoriale presentato ieri dal direttore”. “Richiesta aziendale e piano editoriale – spiega il cdr – comporterebbero un drastico svuotamento del prodotto dell’agenzia e una inevitabile dequalificazione del servizio”. “Azienda e direttore hanno ribadito, a parole, la strategicità  di Radiocor – spiega il comunicato -, ma in pratica propongono una nuova organizzazione del lavoro che si basa su otto giorni di solidarietà  al mese e una riduzione degli organici effettivi nella redazione di Milano da 19 a 13 e nella redazione di Roma da 16 a 10. Tagliare il personale in redazione, tagliare le trasferte già  ridotte ai minimi, tagliare gli eventi da seguire, tagliare gli orari di lavoro dell’agenzia non consentirebbe di mantenere la qualità  giornalistica che è stata sempre segno distintivo di Radiocor anche in questi anni in cui l’organico, prima con i prepensionamenti e poi con la solidarietà , si è già  sensibilmente ridotto”. “La linea aziendale per Radiocor illustrata nei giorni scorsi al cdr – si legge ancora – passa attraverso un’espansione degli accordi internazionali e una ricerca di nuovi clienti in Italia. L’assemblea, tuttavia, giudica insufficiente questo piano perché mantiene l’agenzia ai margini del progetto carta-web appena lanciato dal gruppo tanto più trattandosi di una realtà  che ha come core business la produzione di notizie in tempo reale. Per questo l’avvio di una trattativa dovrà  passare attraverso un immediato coinvolgimento della redazione di Radiocor nel progetto carta-web, ad oggi solo prefigurato dall’azienda, impegno assunto oltre un anno fa negli accordi per l’avvio dello stato di crisi”. (ANSA).