Telecom I: taglio costi e cedole per evitare scorporo rete (Rep)

Condividi

ROMA (MF-DJ)–L’Italia continua a perdere terreno mentre il Sudamerica rallenta la sua crescita, pertanto il piano industriale che Telecom I. si appresta ad annunciare al mercato il prossimo 7 febbraio punta a convincere gli investitori che con un nuovo taglio ai costi il gruppo puo’ superare un altro anno all’insegna della recessione. E’ quanto scrive Affari&Finanza di Repubblica. Di fronte a un mercato maturo fortemente presidiato dalla concorrenza, Telecom Italia – prosegue il giornale – dovra’ tagliare i rami secchi, a cominciare dalle perdite tv, e provare a farsi pagare di piu’ per alcuni servizi premium, come le nuove frequenze mobili dell’Lte, piuttosto che alzare il canone del fisso. L’a.d. di Telecom, Marco Patuano, sta per varare una manovra di tagli fino a 1,3 mld che imporra’ al gruppo nuovi sacrifici. L’ambizioso obiettivo, prosegue il giornale, sarebbe raggiunto attraverso tre canali: il primo riguarda i risparmi sul costo dell’elettricita’ (400 mln all’anno di energia), il secondo prevede ottimizzazioni e nuove dismissioni del patrimonio immobiliare e delle torri, infine la societa’ conta sui risparmi derivanti dai suoi call center, un’attivita’ dove lavorano 12.000 dipendenti Telecom e che costa al gruppo il 30% in piu’ rispetto ai service esterni.