P.A.:AGORA’ DIGITALE,DLGS SU TRASPARENZA PUO’ ESSERE CONDONO

Condividi

NON PIU’ OBBLIGATORIO PUBBLICARE PER ESTESO SPESE CONSULENZE

(ANSA) – ROMA, 4 FEB – Nella ‘bozza’ del decreto legislativo in materia di pubblicità , trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle p.a. uscito dal Cdm l’articolo 18 del dl sviluppo sulla pubblicità  delle spese delle pubbliche amministrazioni “viene abrogato e la sua formulazione è parzialmente conservata per quanto riguarda la concessione di sovvenzioni, contributi e sussidi, ma non per consulenze e contratti, per i quali è prevista solo una tabella riepilogativa, che rischia di essere parziale, che deve essere pubblicata solo una volta all’anno”. E’ l’accusa lanciata dal think thank Agorà  digitale sul provvedimento. Insomma, dice il segretario di Agorà  Digitale Luca Nicotra, il rischio è quello di “un condono che penalizza quei Comuni, scuole o università  che si sono già  o stavano faticosamente cercando di mettersi in regola pubblicando tutte le spese”. “Tuttavia – prosegue Nicotra rilanciando la petizione online in proposito dell’associazione – tra pochi giorni la proposta dovrà  passare al vaglio delle amministrazioni e del Parlamento e possiamo bloccarlo se convinciamo Monti che insistere sarà  solo un modo per perdere voti”.(ANSA).