Rcs/ Cdr Corsera: Attacco inaudito e inaccettabile dai vertici Soci del patto facciano ora la loro parte sottoscrivendo aumento

Condividi

Milano, 12 feb. (TMNews) – “Il nostro giornale, insieme con tutto il gruppo RcsMediaGroup, sta subendo un attacco inaudito e inaccettabile da parte dei vertici di questa azienda”. Inizia così il comunicato del Comitato di redazione dei giornalisti del Corriere della Sera, pubblicato oggi in prima pagina sul quotidiano, all’indomani dell’annuncio degli 800 esuberi. Il giornale è in edicola oggi, spiega, “grazie al senso di responsabilità  mostrato dai giornalisti del Corriere in forza degli avvenimenti eccezionali accaduti ieri”.
Gli azionisti principali della RcsMediaGroup, in particolare quelli raccolti nel patto di sindacato – si legge nel comunicato – “sono ora chiamati a fare la loro parte, garantendo la sottoscrizione di un aumento di capitale adeguato al rilancio indispensabile del gruppo e al mantenimento della leadership del Corriere della Sera”. Il Cdr “insiste su questo punto da mesi, ricordando che negli ultimi cinque esercizi, già  segnati dall’inizio della crisi, il monte dividendi distribuito agli azionisti ha raggiunto quota 108 milioni contro risorse provenienti da aumenti di capitale pari a zero”.