Rcs: Cda approva rifinanziamento debito a medio lungo termine

Condividi

MILANO (MF-DJ)–Il Cda di Rcs ha approvato i termini dell’operazione di rifinanziamento del debito bancario in scadenza contenuti nella lettera di mandato e nel term sheet, oggetto di formale proposta da parte di un pool di banche finanziatrici composto da Intesa Sanpaolo, Ubi B., UniCredit, Bnp Paribas Italia, B.P.Milano e Mediobanca. In particolare, spiega una nota, l’operazione di rifinanziamento prevede la messa a disposizione della casa editrice milanese di un finanziamento a medio lungo termine per un importo complessivo massimo di 575 milioni di euro, composto da tre linee di credito. La prima linea di credito bullet sara’ da 200 milioni e avra’ scadenza a tre anni. Al rimborso di questa tranche sara’ destinata parte degli importi provenienti dalle cessioni di attivi cosiddetti non core. Una seconda linea di credito amortizing da 275 milioni prevede invece una scadenza a cinque anni, con periodo di preammortamento di tre anni. L’ultima linea, revolving, sara’ da 100 milioni e anch’essa avra’ scadenza a cinque anni. L’erogazione dell’intero finanziamento e’ subordinata all’esecuzione e alla liberazione di un aumento di capitale non inferiore a 400 milioni di euro di cui Rcs dovra’ farsi carico.