Video passion

Condividi

Gli italiani da grandi consumatori di televisione con lo sviluppo del digitale sono diventati dei divoratori di video. Sul fronte della pubblicità  il fenomeno ha sviluppi formidabili. YouTube è leader di mercato ma grandi opportunità  si presentano anche per gli editori della carta stampata. Grazie all’impegno di Repubblica.it e Corriere.it, ma anche di altre testate, la propensione a seguire l’attualità  in maniera partecipata e attiva utilizzando la Rete sta diventando un fatto strutturale.

Nel nostro Paese la fruizione dei video on line continua a crescere più che nel resto dell’Europa: con oltre 20,8 milioni di utenti mese (Audiweb, febbraio 2013) si situa al 73% di tutta la popolazione Internet. YouTube è leader di mercato con oltre 19 milioni di utenti mese – il 92% dei video viewer (Audiweb, febbraio 2013) – ma grandi opportunità  si presentano per gli altri editori, che possono mirare a far crescere rapidamente le loro audience. Anche sul fronte della pubblicità  il fenomeno ha sviluppi eclatanti: in Europa occidentale, nei prossimi 18 mesi l’adv di questo tipo dovrebbe passare da 1 a 3 miliardi di euro. Nel nostro Paese è sempre più diffuso l’utilizzo della video advertising a supporto delle pianificazioni televisive, e questo definisce un nuovo modello di pianificazione media, la ‘video strategy’; si tende sempre più spesso a passare da una pianificazione per mezzo a una pianificazione in ‘ambiente video’.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 439 – Maggio 2013