Donne e comunicazione: lo spot antiviolenza di Giulia

Condividi

L’informazione consapevole comincia da chi la fa, dai giornalisti. Se nel raccontare un femminicidio si insinua che ‘la donna se l’è cercata’, se si parla di ‘delitto passionale’, le si fa violenza un’altra volta. Le parole non sono neutre. Lo ricordano le giornaliste dell’associazione Giulia, che con questo spot antiviolenza vogliono sensibilizzare sul rapporto tra donne e comunicazione.

[media id=75 width=530 height=350]