Della Valle: “Sottoscriverò l’aumento di capitale di Rcs”. E propone un pool di 4-5 soci a difesa dell’autonomia

Diego Della Valle: “Sottoscriverò l’aumento di capitale di Rcs MediaGroup e sono pronto anche a rilevare tutto l’inoptato che ci sarà e con cui potrei superare il 20%”. Lo ha detto nella conferenza stampa indetta a sorpresa a Milano, confermando: “Ho parlato con tutti, ci fidiamo e faremo il nostro aumento. Poi vedremo”. Della Valle ha anche aggiunto: “Dobbiamo difendere Rcs dalle pressioni. Non dovrebbe esserci un primo azionista, ma quattro o cinque che ne difendono l’autonomia. Se tutto questo andasse in porto farebbe bene al sistema Paese. Un’operazione coraggiosa che non passa dal ridimensionamento delle persone che ci lavorano”.

“Stare al tavolo è un obbligo perché è una condizione per difendere un pezzo importante della libertà di stampa”, ha detto Della Valle. “Avrei potuto spendere meglio i miei soldi e infatti non ho investito su Rcs per guadagnarci. E non ho mai detto che bisogna mandare a casa il management né che l’amministratore delegato non mi va bene,  me lo hanno messo in bocca”.

Diego Della Valle

Diego Della Valle

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cinema profondo rosso. Nel 2020 incassi e presenze calati del 71%. E dire che l’anno era iniziato col botto… TUTTI I DATI CINETEL

Cinema profondo rosso. Nel 2020 incassi e presenze calati del 71%. E dire che l’anno era iniziato col botto… TUTTI I DATI CINETEL

Il New York Times online compie 25 anni. L’edizione digitale del quotidiano fu lanciata il 22 gennaio 1996

Il New York Times online compie 25 anni. L’edizione digitale del quotidiano fu lanciata il 22 gennaio 1996

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL 2020 e post più popolari. Che tempo che fa domina l’anno, inseguono Amici, GF e Iene

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL 2020 e post più popolari. Che tempo che fa domina l’anno, inseguono Amici, GF e Iene