Rcs: aumento in porto per 410 milioni. Esercitati diritti per l’8%. Alle banche del consorzio il 3,4%

(MF-DJ) L’aumento di capitale di Rcs Mediagroup si e’ ufficialmente concluso ieri, con la sottoscrizione di tutti i 16,24 milioni di diritti d’opzione.

All’esito dell’offerta di Borsa, scrive Mf, sono state sottoscritte 25,19 milioni di azioni, il 7,78% di titoli ordinari di nuova emissione (ossia il 5,6% del nuovo capitale sociale), oltre a tutte le azioni risparmio di categoria B (3,44 milioni, il 4,43%). Complessivamente sono state sottoscritte piu’ di 300 milioni di azioni ordinarie, il 92,73% di tutte quelle di nuova emissione. Il consorzio bancario di garanzia (Banca Imi, Bnp, Akros, Aletti, Commerzbank, Mediobanca, Ubi e Credit Suisse) fara’ la sua parte per 14,73 milioni di titoli, ossia il 4,55% delle nuove azioni (circa il 4% del nuovo capitale) per un controvalore di 18,19 milioni. Al completamento dell’operazione, l’aumento sara’ stato sottoscritto per un ammontare totale di 409,9 milioni. (Milano, 17 luglio 2013. MF-DJ)

Un ruolo di primo piano lo avra’ Intesa, che attraverso Banca Imi sottoscrivera’ il 40% delle azioni ordinarie e si rafforzera’ nel capitale di Rcs di un ulteriore 1,6%, salendo cosi’ a una quota compresa tra il 6,5 e il 7% del capitale.

Angelo Provasoli, presidente Rcs MediaGroup (Foto: Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

<strong>Venerdi 18 e Sabato 19 settembre</strong> Conti batte Signorini, De Filippi precede Carlucci

Venerdi 18 e Sabato 19 settembre Conti batte Signorini, De Filippi precede Carlucci

TOP 15 VIDEOCREATOR DI AGOSTO. Benedetta Rossi regna in cucina, i Me contro Te fanno i babysitter, Gli Autogol divertono i tifosi

TOP 15 VIDEOCREATOR DI AGOSTO. Benedetta Rossi regna in cucina, i Me contro Te fanno i babysitter, Gli Autogol divertono i tifosi

Giovanni Ciarlariello via da Sky Italia. Lascia l’incarico di chief media, digital and data officer

Giovanni Ciarlariello via da Sky Italia. Lascia l’incarico di chief media, digital and data officer