Presentato il progetto per promuovere i film italiani all’estero

(ANSA) Il sostegno ai film italiani per l’uscita in sala in America latina e Far East (Giappone, Corea del Sud e Taiwan); nuove occasione di incontri per progetti di coproduzione tra produttori italiani, di Russia, Cina e America latina; il sostegno alla distribuzione dei film italiani negli Usa e all’esportazione dei documentari, oltre alla promozione della produzione cinematografica e dell’editoria italiana nell’ambito del progetto del 2013 ‘anno della cultura italiana degli Stati Uniti’. Sono alcune delle iniziative del nuovo progetto congiunto ‘Cinema italiano e made in Italy – Road show all’estero nel biennio 2013-2014’, sostenuto da Ministero dello Sviluppo economico, Ice, Anica, Istituto Luce Cinecittà, in collaborazione con Doc/it. L’accordo intende lavorare per far aumentare l’esportabilità dei film italiani e i progetti di coproduzione. “Per il cinema c’è stato un aumento del 10% degli investimenti privati tra il 2008 e il 2011, ma c’è un punto debole, il mercato estero, importiamo molto più di quanto esportiamo – ha spiegato Pietro Celi, direttore generale per l’internazionalizzazione e la promozione degli scambi del Mise – Gli scambi nel 2012 sono stati di 306 milioni di euro, con un -25% rispetto al 2011. L’export dei nostri film al 2003 si è dimezzato, mentre l’import è raddoppiato, arrivando a 245 milioni di euro”. Il progetto avrà a disposizione un budget di circa 800 mila euro, di cui 180 mila per i contributi ai distributori esteri, che favoriscano l’uscita nei loro paesi dei nostri film. (ANSA, 18 luglio 2013).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP 15 VIDEOCREATOR DI AGOSTO. Benedetta Rossi regna in cucina, i Me contro Te fanno i babysitter, Gli Autogol divertono i tifosi

TOP 15 VIDEOCREATOR DI AGOSTO. Benedetta Rossi regna in cucina, i Me contro Te fanno i babysitter, Gli Autogol divertono i tifosi

Giovanni Ciarlariello via da Sky Italia. Lascia l’incarico di chief media, digital and data officer

Giovanni Ciarlariello via da Sky Italia. Lascia l’incarico di chief media, digital and data officer

Rete unica, Vestager: importante è indipendenza del gestore. Valutare se ci sono legami con venditori al dettaglio

Rete unica, Vestager: importante è indipendenza del gestore. Valutare se ci sono legami con venditori al dettaglio