Banca Imi ha sottoscritto il 40,65% dell’inoptato di Rcs

(MF-DJ) Banca Imi (Intesa Sanpaolo) ha sottoscritto il 40,65% dell’inoptato dell’aumento di Rcs. E’ quanto si apprende da una fonte vicina al dossier. Le banche del consorzio di garanzia dell’aumento Rcs (B.Imi, Bnp Paribas, Banca Akros, Banca Aletti&C., Commerzbank, Mediobanca, Ubi B. e Credit Suisse), hanno sottoscritto 14.731.359 azioni (per un controvalore complessivo di 18.193.228,37 euro) pari al 4,68% delle azioni di nuova emissione. 

Bnp ha sottoscritto il 16,26% dell’inoptato, Ubi B. il 13,55%, Commerzbank il 10,84%, Mediobanca il 6,775%, B.Akros e Aletti il 5,42% ciascuno mentre Credit Suisse l’1,084%. (22 luglio 2013, Mf-Dj)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Alibaba, Jack Ma riappare in video per la prima volta da ottobre, quando criticò pubblicamente il governo cinese

Alibaba, Jack Ma riappare in video per la prima volta da ottobre, quando criticò pubblicamente il governo cinese

CHI FA CHE COSA per reagire alla crisi sociale da Covid-19

CHI FA CHE COSA per reagire alla crisi sociale da Covid-19

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL 2020 e post più popolari. Che tempo che fa domina l’anno, inseguono Amici, GF e Iene

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL 2020 e post più popolari. Che tempo che fa domina l’anno, inseguono Amici, GF e Iene