Banca Imi ha sottoscritto il 40,65% dell’inoptato di Rcs

(MF-DJ) Banca Imi (Intesa Sanpaolo) ha sottoscritto il 40,65% dell’inoptato dell’aumento di Rcs. E’ quanto si apprende da una fonte vicina al dossier. Le banche del consorzio di garanzia dell’aumento Rcs (B.Imi, Bnp Paribas, Banca Akros, Banca Aletti&C., Commerzbank, Mediobanca, Ubi B. e Credit Suisse), hanno sottoscritto 14.731.359 azioni (per un controvalore complessivo di 18.193.228,37 euro) pari al 4,68% delle azioni di nuova emissione. 

Bnp ha sottoscritto il 16,26% dell’inoptato, Ubi B. il 13,55%, Commerzbank il 10,84%, Mediobanca il 6,775%, B.Akros e Aletti il 5,42% ciascuno mentre Credit Suisse l’1,084%. (22 luglio 2013, Mf-Dj)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

7 Gold passa la concessione pubblicitaria a Sport Network, Prs ricorre in tribunale

7 Gold passa la concessione pubblicitaria a Sport Network, Prs ricorre in tribunale

Cos’ha detto Barbara Palombelli sul femminicidio? Pioggia di polemiche sulle ‘donne esasperanti’

Cos’ha detto Barbara Palombelli sul femminicidio? Pioggia di polemiche sulle ‘donne esasperanti’

Cattelan ‘Da Grande’ su Rai1. Coletta: perfetto per l’Eurovision e un Late Night Show. Fasulo: come Frizzi

Cattelan ‘Da Grande’ su Rai1. Coletta: perfetto per l’Eurovision e un Late Night Show. Fasulo: come Frizzi