Editori Perla Finanza: creditori favorevoli al concordato preventivo

Con il voto favorevole di oltre il 95% degli aventi diritto, l’adunanza creditori della società editrice Editori
Perla Finanza SpA ha approvato la proposta di concordato preventivo della società che fa capo alla famiglia
Coppola.
Il voto favorevole dei creditori conferma quindi l’ammissione al concordato, ribadita lo scorso 13 maggio
2013 dal Tribunale di Milano, e apre la strada al decreto di omologazione atteso, al più tardi, entro il mese
di settembre.
Come si legge nel comunicato, tra la chiusura delle operazioni di voto e l’omologa è attesa anche la relazione del Commissario giudiziale Carlo Bianco che, a quanto pare, ancora una volta sembrerebbe voler sollevare questioni di inammissibilità, dovute alla circostanza che in ragione della rateizzazione del debito fiscale, un creditore privilegiato (il Fisco, pagato al 100%) vedrebbe completato il proprio pagamento solo dopo il pagamento dei creditori chirografari.
Tutti i creditori hanno accolto favorevolmente il concordato, il Fisco sarebbe pagato per intero, così come i
dipendenti che aspettano con ansia il decreto di omologazione. Eppure, nuovamente, il Commissario giudiziale pare contrario all’omologa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rai, la riforma torna al centro della politica. Il sottosegretario Martella: è il momento di affrontare il tema

Rai, la riforma torna al centro della politica. Il sottosegretario Martella: è il momento di affrontare il tema

Giletti: domenica al via ‘Non è l’Arena’. Nel futuro non escludo la politica; sono finito sotto scorta, ma ringrazio Cairo

Giletti: domenica al via ‘Non è l’Arena’. Nel futuro non escludo la politica; sono finito sotto scorta, ma ringrazio Cairo

Atlantia avvia il processo di dismissione della partecipazione in Autostrade

Atlantia avvia il processo di dismissione della partecipazione in Autostrade