La terra promessa

La Puglia per i produttori di cinema e fiction è diventata il luogo ideale dove lavorare grazie ai fondi e ai servizi forniti dall’Apulia Film Commission. Istituita nel 2007 dal governatore Nichi Vendola, è diventata un modello nazionale: una preziosa macchina di promozione economica, culturale e turistica della Regione. Vi raccontiamo come.

Nichi Vendola (foto Olycom)

Nichi Vendola (foto Olycom)

“Perché una film commission prosperi e possa essere competitiva, la prima condizione è che la commessa politica sia certa e chiara. Ma occorre anche saper parlare la stessa lingua dei produttori di contenuti audiovisivi e, quindi, lavorare per loro e non per soddisfare altre esigenze. E, infine, bisogna fare il nostro mestiere in maniera trasparente ed efficiente e farlo con i giovani”. Silvio Maselli, che sembra assai più giovane dei suoi 37 anni, è un manager della cultura con tutti i crismi, è titolato a sentenziare di film commission avendo costruito dal nulla un modello che fa scuola a livello nazionale. Parliamo dell’Apulia Film Commission di cui è il direttore generale dalla fondazione e che merita di essere raccontata perché la sua storia è un concentrato di buona politica, managerialità competente e tanta voglia di fare.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 441 – Agosto 2013

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mondadori Libri va sui mercati internazionali con il nuovo marchio Rizzoli Electa

Mondadori Libri va sui mercati internazionali con il nuovo marchio Rizzoli Electa

PRINCIPALI NOTIZIE E INTERVISTE NEL NUMERO 487 – OTTOBRE 2017

PRINCIPALI NOTIZIE E INTERVISTE NEL NUMERO 487 – OTTOBRE 2017

PRINCIPALI SERVIZI E INTERVISTE NEL NUMERO 486 – SETTEMBRE 2017

PRINCIPALI SERVIZI E INTERVISTE NEL NUMERO 486 – SETTEMBRE 2017