Groupon lancia Maps, Gps degli affari in città. Il servizio visualizza le offerte su cartina geografica

(ANSA) Groupon, il servizio per gruppi di acquisto online tramite coupon di promozioni e sconti, ora diventa anche ‘mappa’ degli affari in città. Groupon Maps è infatti il servizio appena lanciato dalla divisione italiana del portale che permette ai clienti di trovare più facilmente le migliori offerte sul territorio in base alla propria posizione geografica o alla categoria dei ”deal”, gli affari proposti sulla piattaforma. Per usare Groupon Maps basta scegliere la propria città e cliccare ”Maps” sul menu in alto: così appariranno tutte le offerte locali sulla mappa della città, classificate in base alla categoria di consumo (ristoranti, bellezza e benessere, sport e tempo libero, hotel e viaggi, servizi, salute). Gli utenti, spiega in una nota Giuliomario Limongelli, international vice president per il Sud Europa di Groupon, avranno accesso alla nuova funzione su tutte le 60 città italiane in cui Groupon è presente e potranno ”trovare quello che desiderano, dove lo desiderano”.(ANSA).
Y14-SAM/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La metà degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch

La metà degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch

Nasce Gedi Watch, magazine digitale che racconta storie, personaggi e territori. E con lui al via le dirette web Gedi Watch Live

Nasce Gedi Watch, magazine digitale che racconta storie, personaggi e territori. E con lui al via le dirette web Gedi Watch Live

Pirateria online. Mediaset vince causa contro Dailymotion (Vivendi) e Veoh. Risarcimento milionario. “Tutelato il lavoro degli editori”

Pirateria online. Mediaset vince causa contro Dailymotion (Vivendi) e Veoh. Risarcimento milionario. “Tutelato il lavoro degli editori”