Il ministro Kyenge: “Il cinema è fondamentale per l’integrazione”

”Il cinema, con il suo linguaggio capace così tanto di coinvolgere e toccare nel profondo, è fondamentale per l’integrazione e i cambiamenti culturali sui migranti”: lo ha detto all’Ansa il ministro Cecile Kyenge oggi alla mostra del Cinema di Venezia per alcuni appuntamenti. Circondata dalla scorta, disturbata in un momento dalle intemperanze di una persona, il ministro è intervenuto all’incontro pubblico con il Garante per l’infanzia e l’Adolescenza Vincenzo Spadafora e nel pomeriggio è atteso ad un incontro sul cinema, sulla diversità e sull’integrazione in occasione della presentazione del nuovo film di Ettore Pasculli ‘Italy amore mio’. (ANSA, 2 settembre 2013).

Cecile Kyenge

Cecile Kyenge

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rai, Valeria Fedeli (Pd): ‘Detto Fatto’ con l’esperta di reggiseni dopo la sospensione è  presa in giro o controllo zero?

Rai, Valeria Fedeli (Pd): ‘Detto Fatto’ con l’esperta di reggiseni dopo la sospensione è presa in giro o controllo zero?

Papa ai giovani: diffondete via social la parola di Dio e coinvolgete sul web i coetanei nella cura del Pianeta

Papa ai giovani: diffondete via social la parola di Dio e coinvolgete sul web i coetanei nella cura del Pianeta

Corrado Formigli su Mauro Corona a ‘Piazzapulita’ (La7): sbagliato usare personaggi come tuttologi, da me parlerà di montagna

Corrado Formigli su Mauro Corona a ‘Piazzapulita’ (La7): sbagliato usare personaggi come tuttologi, da me parlerà di montagna