Warner Bros vuole girare una spy story a Pozzuoli

(ANSA) Una spy story da costruire sull’asse Londra-Napoli, con riprese sul litorale e sul porto di Pozzuoli, che la Warner Bros intende produrre a breve e su cui c’è molto riserbo. E’ quanto è stato prospettato da emissari dell’agenzia cinematografica al sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, incontrato oggi. Gli agenti hanno chiesto la disponibilità dell’amministrazione ad ospitare le riprese del nuovo lavoro ed in particolare la possibilità di poter operare sul molo Caligoliano, all’interno del porto, nella darsena dei pescatori, il caratteristico ‘Valione’, sulle rampe e sulle caratteristiche scale del Rione Terra prospicienti il porto ed i vicoli dell’angiporto. Sostanzialmente c’è stata l’adesione, ma il sindaco ha chiesto ai suoi interlocutori di formalizzare la richiesta per iscritto indicando luoghi e date dell’eventuale lavoro da effettuare e soprattutto di coinvolgere anche le altre istituzioni quali la Regione e l’ente porto che operano sulle aree oggetto di interesse per il lavoro cinematografico. Il sindaco si è riservato di esaminare la proposta appena l’agenzia presenterà le richieste ufficiali. Nei giorni scorsi si era diffusa la voce di un interessamento di Steven Spielberg ad alcune zone del Rione Terra di Pozzuoli, come set per le riprese di una miniserie tv su Napoleone. (ANSA, 3 settembre 2013).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Ue a difesa giornalisti: Stati membri garantiscano sicurezza. Nel 2020 oltre 900 attacchi a reporter, tutelarli anche online

Ue a difesa giornalisti: Stati membri garantiscano sicurezza. Nel 2020 oltre 900 attacchi a reporter, tutelarli anche online

Roberto Sergio (Rai Radio) chiede switch off Fm, rilevamento passivo degli ascolti e investe sui podcast

Roberto Sergio (Rai Radio) chiede switch off Fm, rilevamento passivo degli ascolti e investe sui podcast

Fnsi. Giulietti: Unire categoria per futuro di giovani e precari. Lorusso: Indebolire informazione è indebolire democrazia

Fnsi. Giulietti: Unire categoria per futuro di giovani e precari. Lorusso: Indebolire informazione è indebolire democrazia