Le Monde, lascia il giornalista censurato

Hervé Kempf, nota firma del quotidiano Le Monde, lascia dopo quindici anni di onorato servizio la prestigiosa testata di Boulevard Auguste-Blanqui. “Mi hanno censurato”, protesta Kempf che ora ha trasferito armi e bagagli sul giornale online Reporterre. La ragione di questo polemico addio è lo stesso Kempf, famoso per le sue battaglie ecologiste, a darla in un pezzo di esordio su Reporterre dopo aver concluso anche l’accordo giuridico con il quotidiano fondato da Hubert Beuve-Méry nel 1944: “Lascio volontariamente una testata prestigiosa e ciò causerà forse un polverone. Ma la ragione che mi ha mosso è la censura messa in atto dalla direzione che mi ha impedito di seguire nel giornale le inchieste e i reportage su Notre Dame des Landes”. Per chi non lo sapesse, forte è contestazione all’aeroporto Notre Dame des Landes ritenuto dagli ecologisti del tutto inutile se non dannoso. Ma la vera questione riguarda anche la vita di un giornale-simbolo che negli ultimi tempi sembra non trovare pace. (d.s.)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TikTok, secondo il giudice che ha bloccato il bando sull’app dal divieto potenziale abuso di potere

TikTok, secondo il giudice che ha bloccato il bando sull’app dal divieto potenziale abuso di potere

Trump-Biden, il ‘Super Bowl della politica’ (e del giornalismo): niente strette di mano e mascherine. Ecco come si svolge il duello tv

Trump-Biden, il ‘Super Bowl della politica’ (e del giornalismo): niente strette di mano e mascherine. Ecco come si svolge il duello tv

Il Codacons ha denunciato Chiara Ferragni per blasfemia

Il Codacons ha denunciato Chiara Ferragni per blasfemia