Startup giornalistiche, dieci modi per stare sul mercato

Il giornalismo è costoso. Soprattutto quando si fanno inchieste: ci vogliono mesi per verificare una storia, bisogna viaggiare per cercare le fonti. Molte volte tutto si rivela falso, o qualcuno più bravo è riuscito a pubblicare prima. Altre volte i costi legali superano i guadagni. E se parliamo del giornalismo online, dove farsi pagare è molto difficile, la faccenda è ancora più complicata.

Sarah Marshall su Journalism.co.uk ha indagato il mondo del giornalismo investigativo online e ha trovato dieci modi per essere sostenibili economicamente.

1. Finanziati dai lettori. Matter chiede ai lettori da 99 centesimi di dollaro per ogni inchiesta e The Muckraker Report 3 sterline, con un costo medio per inchiesta che va da 12 mila a 15 milla dollari e richiede 2-3 mesi di lavoro. Sono disponibili anche abbonamenti.

2. Crowd-funding. È la prima fonte di introiti di Matter: su Kickstarter ha raccolto 140 mila dollari. Anche The muckreker vuole provarci, ma attraverso formule di sottoscrizione mensili da 3 sterline.

3. Raccolta pubblicitaria. È la formula che finora ha dato meno ricavi per questo tipo di giornalismo. ThaiPublica si finanzia in parte con i banner, ma non è la sua forma principale di sostentamento.

4. Paywall. Finora è stata la scelta di Exaro. Ma da agosto, con l’arrivo del nuovo direttore commerciale, la strategia è cambiata: si baserà più sulla vendita di data service.

5. Conferenze. È così che ThaiPublica riescie a sopravvivere. Ogni 3-4 mesi organizza incontri sponsorizzati su argomenti di pubblico interesse.

6. Syndacation. Matter e Exaro vendono contenuti editoriali ad altri editori. Eppure Mark Watts, caporedattore di Exaro, ha dichiarato che non consente di coprire i costi.

7. Data service. È l’attuale strategia vincente di Exaro: con le inchieste si raccolgono molti dati, che magari non sono utili per l’articolo, che si sta scrivendo. Ma possono essere vendute a società interessate a ricerche approfondite.

8. Progetti di ricerca. I reporter di ThaiPublica e The Muckraker partecipano a grant per progetti collaterali alle loro inchieste, così da poter coprire i costi di viaggio.

9. Filantropia. Per ProPublica questa è la formula di maggior successo. Ha aiutato anche il Texas Tribune

10. Farsi acquisire. Non garantisce la sostenibilità di per sé ma è una polizza di assicurazione per il futuro, perché implica investimenti. Matter è stata acquisita da Medium all’inizio di quest’anno.

L’articolo di Sarha Marshall, inoltre, rimanda agli approfondimenti sui siti di queste startup: Matter, ThaiPublica, Exaro The MuckRacker Report.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Facebook studia un piano per limitare il dibattito politico interno

Facebook studia un piano per limitare il dibattito politico interno

TOP 15 VIDEOCREATOR DI AGOSTO. Benedetta Rossi regna in cucina, i Me contro Te fanno i babysitter, Gli Autogol divertono i tifosi

TOP 15 VIDEOCREATOR DI AGOSTO. Benedetta Rossi regna in cucina, i Me contro Te fanno i babysitter, Gli Autogol divertono i tifosi

<strong>17 settembre</strong> Amendola doppia Scotti. Del Debbio stacca Formigli. XFactor 3,1%

17 settembre Amendola doppia Scotti. Del Debbio stacca Formigli. XFactor 3,1%