Rossi (Fnsi): “Dare autonomia di rappresentanza sindacale ai giornalisti nella Pa”

(ANSA) “Dare piena autonomia di rappresentanza sindacale ai giornalisti nella Pubblica Amministrazione; definire, finalmente, il profilo professionale dei giornalisti che lavorano nella PA”. E’ quanto scrive il Presidente della Fnsi e Coordinatore della Commissione uffici stampa dello stesso sindacato, Giovanni Rossi, al Presidente dell’Agenzia per la Rappresentanza negoziale delle Pubbliche Amministrazioni (ARAN), Sergio Gasparrini, dopo la sentenza della Corte costituzionale sullo Statuto dei lavoratori. La lettera del Presidente della Federazione della Stampa è accompagnata da una nota dell’avvocato Bruno Del Vecchio, legale della Fnsi, di valutazione delle conseguenze della sentenza in tema di agibilità sindacale. Sentenza che ha modificato, in senso migliorativo, le previsioni dello Statuto dei lavoratori. Il Presidente Rossi annuncia al Presidente dell’Aran la volontà del Sindacato dei giornalisti di utilizzare gli spazi aperti dalla decisione della Consulta per rafforzare la propria presenza nella PA a tutela dei giornalisti. Nella lettera, inoltre, il Presidente del Sindacato ricorda la piena validità di quanto prevede la legge 150 del 2000 in tema di inquadramento dei giornalisti che lavorano nelle Pubbliche Amministrazioni richiamando l’Aran alle proprie responsabilità per la mancata definizione del profilo professionale degli addetti stampa pubblici. (ANSA, 16 settembre 2013).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Informazione, l’ex dg Bbc Hall: in corso pandemia di fake news. Servono giornalisti esperti che conoscano argomenti di cui parlano

Informazione, l’ex dg Bbc Hall: in corso pandemia di fake news. Servono giornalisti esperti che conoscano argomenti di cui parlano

Rai, Foa: il servizio pubblico sia più dinamico. RaiPlay strategica per raggiungere giovani e aprirsi a nuovi iniziative

Rai, Foa: il servizio pubblico sia più dinamico. RaiPlay strategica per raggiungere giovani e aprirsi a nuovi iniziative

Tv, computer e smartphone: gli italiani passano 47 anni della propria vita davanti a uno schermo

Tv, computer e smartphone: gli italiani passano 47 anni della propria vita davanti a uno schermo