Catricalà, il taglio alle tariffe roaming sono un passo verso l’integrazione Ue

Condividi

(TMNews) “Un mercato unico digitale che consenta ai cittadini europei di non avere sorprese tariffarie sul roaming quando soggiornano in altri paesi dell`Unione, costituirà un altro passo verso l`integrazione e la formazione di un comune sentire europeo.

Restare collegati a internet quando si viaggia è ormai una necessità non solo per imprenditori e professionisti ma per tutti gli utenti”. Lo ha detto il vice ministro Antonio Catricalà nell`incontro con gli stakeholder del settore delle telecomunicazioni che si è tenuto nella sede istituzionale delle Comunicazioni del Ministero dello Sviluppo economico.

Antonio Catricalà
Antonio Catricalà (foto: StudioFranceschin)

La consultazione, la prima che si tiene in una capitale europea in vista di un Consiglio europeo su questi temi, è stata organizzata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Mise per definire una posizione condivisa con tutti gli attori del settore da portare al Consiglio europeo del 24 ottobre sui temi dell`innovazione.

“Questo tavolo di confronto con le associazioni degli operatori e dei consumatori dell`Ict è molto importante” spiega il Vice Ministro Catricalà “perché ci permetterà di giungere a una posizione condivisa che il Governo difenderà a Bruxelles”. (TMNews, 17 settembre 2013)