La pay tv driver del mercato televisivo europeo: ricavi in crescita del 3,7%. Italia e Spagna maglie nere della pubblicità

I ricavi televisivi in Europa dal 2001 al 2012 sono cresciuti del 44%, con una media annua del 3,4%. La pay tv si conferma il driver del mercato e attualmente rappresenta il 45% delle risorse complessive (includendo il canone), contro il 33% della pubblicità. Nel 2012 la pay tv è stata infatti il segmento più vivace e, nonostante il consistente calo degli abbonati registrato in alcuni Paesi tra cui Italia (-300 mila) e Spagna (-350 mila), i ricavi complessivi sono cresciuti del 3,7%. Per la pubblicità, invece, il 2012 è stato un altro anno negativo: nel complesso i ricavi sono calati del 3,7%, con perdite più pesanti in alcuni paesi (Italia e Spagna su tutti) e con una modesta crescita altrove.

A dirlo è l’undicesimo rapporto annuale Turning Digital di ItMedia Consulting, presentato ieri a Roma in occasione del convegno ‘La Svolta Digitale’. L’analisi prende in considerazione il settore televisivo in 17 paesi dell’Europa Occidentale e fornisce approfondimenti e dati sui 5 maggiori mercati (Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Spagna).

Clicca qui per scaricare le slide presentate durante il convegno da Augusto Preta, amministratore unico di ItMedia Consulting (.pdf).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Pubblicità a settembre torna in negativo, -3,4%. Nielsen: in 9 mesi -16% (-20,3% senza search/social); perdite a doppia cifra per quasi tutti i mezzi

Pubblicità a settembre torna in negativo, -3,4%. Nielsen: in 9 mesi -16% (-20,3% senza search/social); perdite a doppia cifra per quasi tutti i mezzi

TOP MEDIA ITALIANI SUI SOCIAL. In ottobre ancora Sky Sport primo per interazioni, Cookist per video view; Fanpage e Freeda per paid post

TOP MEDIA ITALIANI SUI SOCIAL. In ottobre ancora Sky Sport primo per interazioni, Cookist per video view; Fanpage e Freeda per paid post

Pubblicità in crescita del 7% in agosto ma da inizio anno pesa il lockdown, -17,7%. Nielsen: confermata inversione di tendenza

Pubblicità in crescita del 7% in agosto ma da inizio anno pesa il lockdown, -17,7%. Nielsen: confermata inversione di tendenza