Micro-paywall, la soluzione basata su Bitcoin per avvicinare i lettori riluttanti a pagare le notizie

Bitmonet prova a ad avvicinare al paywall gli utenti più riluttanti. La chiave di volta questa startup è nei micropagamenti con Bitcoin, la moneta virtuale basata sul peer2peer. La notizia viene da The next web.

BitMonet è un plugin WordPress che permette di monetizzare singole aree di un sito a prezzi molto bassi, al di sotto di un dollaro. Permette anche di offrire una sottoscrizione a tempo, con accesso illimitato per un’ora o un giorno prima di proporre l’abbonamento.

Il vantaggio nell’utilizzo di Bitcoin è nei bassissimi costi di transazione (0,99%), ma il fatto che non sia ancora molto diffuso può essere un ostacolo. Per questa ragione gli sviluppatori di BitMonet pensano di aumentare i circuiti di pagamento, per dare maggiore flessibilità. In futuro la startup pensa di sviluppare soluzioni anche nel mercato dei videogiochi, dove gli utenti sono già abituati a pagare un servizio.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Giornata contro l’omotransfobia. Oggi Stampa, Repubblica e l’Espresso si tingono di arcobaleno

Giornata contro l’omotransfobia. Oggi Stampa, Repubblica e l’Espresso si tingono di arcobaleno

<strong> 16 maggio </strong> Boni (con happy end) stacca Bonolis. Poi Fazio con Fauci e Stone

16 maggio Boni (con happy end) stacca Bonolis. Poi Fazio con Fauci e Stone

Pianeta food: numeri e risultati di comunicazione dei principali prodotti food made in Italy

Pianeta food: numeri e risultati di comunicazione dei principali prodotti food made in Italy