Con Constitute si possono esplorare e confrontare 160 carte costituzionali. Una nuova idea di Google. Presto anche la Carta italiana

Con Constitute è possibile consultare 160 costituzioni da tutto il mondo e confrontarle punto per punto temi come la laicità, la regolamentazione dei partiti e i diritti civili. In totale si può cercare tra 350 argomenti.

Il progetto è stato finanziato da Google ideas e sviluppato dal Comparative constitution project. L’idea alla base è creare uno strumento facilmente accessibile per i governi che vogliono dotarsi di una nuova legge fondamentale e, non meno importante, permette ai cittadini dei singoli stati di approfondire la propria costituzione.

I documenti sono tutti tradotti in inglese e disponibili in html e in pdf. Per ora manca la Carta italiana, ma l’ufficio stampa di Google Italia ha comunicato che le scansioni del documento sono pronte e che la nostra legge fondamentale sarà disponibile a breve sulla piattaforma.Anche James Melton, dell’University College di Londra e fra i responsabili del sito, ha spiegato all’Ansa che la Costituzione italiana fa parte del progetto ma la sua digitalizzazione e relativa ‘etichettatura’ dei contenuti non erano state completate in tempo per il lancio. Melton assicura che il lavoro ora è completo e che la Carta italiana ”dovrebbe essere caricata sul sito entro la fine della settimana”.

Il sito è accessibile a questo indirizzo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il nuovo numero di ‘Prima’ è in edicola e disponibile in edizione digitale

Il nuovo numero di ‘Prima’ è in edicola e disponibile in edizione digitale

Mercato pubblicitario in forte ripresa a giugno, +34,6%; nei primi 6 mesi +25,7%. Nielsen: Crescita robusta e ormai consolidata

Mercato pubblicitario in forte ripresa a giugno, +34,6%; nei primi 6 mesi +25,7%. Nielsen: Crescita robusta e ormai consolidata

TOP EDITORI iscritti ad Audiweb per ‘Total digital audience’. A maggio il podio è ancora per Rcs, Gedi, Mediaset

TOP EDITORI iscritti ad Audiweb per ‘Total digital audience’. A maggio il podio è ancora per Rcs, Gedi, Mediaset