Il volto dei social network raccontato dai dati demografici. Può essere soprendente

L’identità dei social network è plasmata dagli utenti che generano contenuti. Business insider ha provato a mostrare quest’idendità collettiva attraverso i dati demografici degli utenti, i risultati non sono banali come si potrebbe pensare: Facebook: rimane il social network dei giovani, ma dalla fine del 2012 la fascia  45-50 anni è cresciuta del 45%. Guardando agli Stati Uniti, il 73% di chi ha un reddito superiore ai 75 mila dollari è su Facebook, (i ricchi su Twitter invece sono il 17%).

Instagram: il 65% degli utenti è donna

Twitter: ha l’utenza più giovane di tutti gli altri social network. Secondo Business insider è inconsueto per la sua vocazione mainstream. Negli Stati Uniti il 27% della fascia 18-29 anni usa Twitter, mentre tra i 30-40enni  si scende al 16%

LinkedIn: è prevalentemente maschile

Google+: è dominato dagli uomini, che sono il 70% degli utenti

Pinterest: è il preferito tra chi usa i tablet. Secondo i dati Nielsen raccolti da Business insider, l’84% degli utenti è donna.

Tumblr: è il preferito tra gli adolescenti ma, negli Stati uniti solo l’8% degli iscritti ha un reddito superiore ai 75 mila dollari

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cos’ha detto Barbara Palombelli sul femminicidio? Pioggia di polemiche sulle ‘donne esasperanti’

Cos’ha detto Barbara Palombelli sul femminicidio? Pioggia di polemiche sulle ‘donne esasperanti’

Cattelan ‘Da Grande’ su Rai1. Coletta: perfetto per l’Eurovision e un Late Night Show. Fasulo: come Frizzi

Cattelan ‘Da Grande’ su Rai1. Coletta: perfetto per l’Eurovision e un Late Night Show. Fasulo: come Frizzi

Andreatta: Netflix racconta l’Italia lontano dagli stereotipi; nelle nostre serie un Paese tra luci e ombre

Andreatta: Netflix racconta l’Italia lontano dagli stereotipi; nelle nostre serie un Paese tra luci e ombre