Sony Music riporta alla luce i primi tesori discografici della Cramps Records

A 4 mesi dall’ acquisizione della Cramps Records, Sony Music riporta alla luce i primi ‘tesori discografici’ dell’etichetta simbolo della musica ribelle degli anni ’70.

Per gli appassionati, dal 29 ottobre saranno infatti in vendita, a tiratura limitata e numerata, alcuni ‘gioielli’ della musica italiana, come si legge nel comunicato:

Box di ‘Arbeit Macht Frei’ degli Area che conterrà il disco originale in vinile e Cd, un poster e la sagoma in cartone della pistola contenuta nel disco originale, l’album è stato rimasterizzato nel settembre 2013;

Box di ‘Caution Radiation Area’ degli Area che conterrà il disco originale in vinile e Cd, 5 cartoline degli artisti, l’album è stato rimasterizzato nel settembre 2013;

Box di ‘Cantare La Voce’ di Demetrio Stratos che conterrà il disco originale in vinile con libretto e Cd, l’album è stato rimasterizzato nel settembre 2013.

Torneranno, inoltre, in tutti i negozi di dischi, le riedizioni di ‘Super Gasoline Blues’ e ‘Bluesman’ di Roberto Ciotti oltre ad un cofanetto di ‘1979 il concerto – omaggio a Demetrio Stratos’ in 2 cd + 2 dvd + libretto, registrazione del concerto evento in tributo al grande artista tenutosi all’Arena Civica di Milano il 14 giugno 1979 e a cui parteciparono, tra gli altri, Guccini, Finardi, Venditti, Vecchioni, Banco del Mutuo Soccorso e Branduardi.

La riscoperta e la valorizzazione di questo catalogo proseguirà nei prossimi mesi con le ripubblicazioni di altri artisti e band rappresentativi di quel periodo: Patrizio Fariselli, Paolo Tofani, Ares Tavolazzi, Giulio Capiozzo, Lucio Fabbri, Claudio Rocchi, John Cage e tanti altri.

«L’acquisizione della Cramps da parte di Sony Music, dichiara Paolo Maiorino, general manager strategic marketing & catalogue della Sony Music, è il coronamento di un progetto di riscoperta e valorizzazione del patrimonio musicale e culturale che gli anni ‘70 hanno generato in Italia. Per noi rappresenta un prestigioso elemento di continuità rispetto a quanto già fatto in questi ultimi anni, con la riproposizione in versioni arricchite delle prime produzioni di Pfm, Banco e The Trip. La produzione degli Area, i titoli di Arti & Mestieri, il catalogo della Cramps in generale sono un elemento imprescindibile in questo percorso di riproposta di veri e propri tesori della nostra tradizione musicale, con il preciso scopo di offrirli agli appassionati storici ma anche alle nuove generazione che avranno modo di scoprirli ed apprezzarli in Italia e all’estero».

«Questo passaggio di testimone, spiega Erik Alfred Tisocco, presidente della Cramps Records, rappresenta sicuramente una svolta importante per la Cramps. Da parte nostra è stata una scelta giusta perché riteniamo che Sony sia una realtà prestigiosa, in grado di valorizzare ancora di più la storia e l’importanza di questo catalogo».

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rosberg, Chiellini e Exor. Nuovi investimenti da 10 milioni per Treedom, piattaforma per progetti di sostenibilità a distanza

Rosberg, Chiellini e Exor. Nuovi investimenti da 10 milioni per Treedom, piattaforma per progetti di sostenibilità a distanza

Class Editori celebra a Milano i 35 anni di vita con l’installazione multimediale Options of Next 35

Class Editori celebra a Milano i 35 anni di vita con l’installazione multimediale Options of Next 35

Mind The Gum torna in comunicazione col testimonial (e socio) Zlatan Ibrahimović

Mind The Gum torna in comunicazione col testimonial (e socio) Zlatan Ibrahimović