Con 94 testate locali il Piemonte è primo in Italia

(ANSA) Il Piemonte è un caso unico nel panorama nazionale con una rete di testate di informazione locale che non ha paragoni nelle altre regioni: ve ne sono 94 con una tiratura settimanale di 600 mila copie e circa due milioni e mezzo di lettori su una popolazione di quattro milioni. Sono i dati emersi nel convegno ‘Tra la carta e il web’ organizzato oggi a Torino dalla Fipeg, Federazione piccoli editori di giornali, e dalla Regione. “Il giornale locale – ha detto il presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota – non solo è lo strumento per fare conoscere le notizie locali, ma anche per fare arrivare ai cittadini le informazioni istituzionali e la vita della comunità. L’ingresso dei giornali su internet è il futuro e il ruolo del giornalista diventa ancora più importante e autorevole, perché il lettore deve essere sicuro di leggere qualcosa di qualificato e di non trovarsi davanti a spazzatura”.(ANSA, 27 settembre 2013).

Roberto Cota, presidente della Regione Piemonte (foto Olycom)

Roberto Cota, presidente della Regione Piemonte (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La metà degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch

La metà degli americani si informa sui social media. Facebook, YouTube e Twitter i più usati, poi Reddit, Snapchat, Linkedin, WhatsApp, Tumblr e Twitch

Nasce Gedi Watch, magazine digitale che racconta storie, personaggi e territori. E con lui al via le dirette web Gedi Watch Live

Nasce Gedi Watch, magazine digitale che racconta storie, personaggi e territori. E con lui al via le dirette web Gedi Watch Live

Pirateria online. Mediaset vince causa contro Dailymotion (Vivendi) e Veoh. Risarcimento milionario. “Tutelato il lavoro degli editori”

Pirateria online. Mediaset vince causa contro Dailymotion (Vivendi) e Veoh. Risarcimento milionario. “Tutelato il lavoro degli editori”